In Cammino Con Roberto Straccia

Associazione di Volontariato ONLUS – via Piane Aso 42, 63826 Moresco – tel 3394356472 – www.robertostraccia.it – associazione@robertostraccia.it – c.f. 90057960446

Mario Straccia a Mattino 5

uno dei primi interrogativi posti durante l’ intervista: può un ragazzo giovane, in salute, sportivo, che ha fatto anche corsi di nuoto, annegare in un tratto di acque calme e basse come il porto di Pescara?
Come Mario ha ribadito: “non sarà stato un missile in acqua, ma aveva tutti i mezzi per mettersi in sicurezza e salvarsi”

video completo: http://www.video.mediaset.it/video/mattino_5/full/385218/martedi-23-aprile.html

Mario Straccia a Mattino 5

la giornalista Alessandra Borgia fa il punto sui molti dubbi che andora affliggono la famiglia e che fanno propendere per una chiusura troppo sbrigativa da parte della procura di pescara:

– come può un corpo arrivare sino a Bari con i vestiti ancora intatti?
– un giovane che la mattina era andato a richiedere la tesi e che stava organizzando una cena per la sera stessa, come può essere definito come un soggetto che possa avere istinti suicidi?
– perchè le tracce trovate dal consulente medico della famiglia sono state bollate frettolosamente e non ritenute ematomi?
– perchè i molti individui che si vedono sulle telecamere e che potrebbero fornire dettagli importanti sulla dinamica dell’ accaduto non sono stati ancora identificati?
– perchè un giovane di sana costituzione, sportivo, non sarebbe stato in grado di mettersi in sicurezza nelle acque basse e ferme del porto di Pescara?
– perchè c’è questa “smania” di chiudere al più presto il caso?

Mario Straccia a Mattino 5


una nuova ipotesi in relazione agli ematomi trovati sul corpo dal consulente della famiglia. perchè viene respinta dalla procura, bollando semplicisticamente, senza prove e dati certi, dagli investigatori

Mario Straccia a Mattino 5

Mario Straccia, con un filo di voce, ribadisce un concetto a lui (e a noi) molto caro: per gli investigatori Roberto è un numero, una cartella in archivio. Per lui No. E’ un figlio, e non avere risposte sulla causa della sua scomparsa è un dolore incommensurabile, inenarrabile. E aggiunge, con un filo di rabbia che a chi vive queste tragedie è più che concessa, “spero che chi ha fatto questo verbale non sia un genitore”. Ma NON come accusa verso di loro, ma piuttosto come dubbio: perchè solo un genitore può capire il dolore che possono provocare parole come queste…Come si può essere genitore e scriverle tanto alla leggera?

Come possono gli investigatori chiudere un verbale con una pseudo “poesia”, quasi come un compitino scolastico un documento dove dovrebbero esserci RISPOSTE per una famiglia che cerca la verità? Lasciando solo dubbi, interrogativi e queste frasi scellerate che fanno sembrare questa tragedia come la chiusura di un libretto di quart’ ordine?

Mario Straccia a Mattino 5 Mario Straccia a Mattino 5 Mario Straccia a Mattino 5 Mario Straccia a Mattino 5

..e una famiglia che ancora riesce a dedicare un sorriso agli altri dopo una tale tragedia, merita delle risposte.

Mario Straccia a Mattino 5

Mario Straccia a Mattino 5 ultima modifica: 2013-04-23T10:12:01+00:00 da